Oro giallo. Farina di mais: dalla polenta al gelato.pdf

Oro giallo. Farina di mais: dalla polenta al gelato PDF

Francesca Negri

La polenta è un po come il pane, materia primitiva da plasmare a piacere. Riceve generose quantità di condimento, ed è versatile nei suoi abbinamenti. Oggi, però, è tempo di non vedere più la polenta solamente come lideale accompagnamento di intingoli, spezzatini di carne, piatti di pesce. È tempo che diventi una sfoglia pronta ad accogliere prelibati ragù (di funghi, di carne, di verdure), che prenda la forma di gnocchi e di spaghetti, che si faccia base di sfiziosi crostini da servire come aperitivo e che poi diventi dolce, per sorprendere nei dessert. Lo stesso vale per la farina di mais (chiamata anche oro giallo), che ormai ha conquistato il diritto di non essere più legata esclusivamente alla realizzazione della polenta: la farina gialla sta entrando prepotentemente nelle ricette degli chef più creativi e tra i fornelli dei ristoranti dhaute cuisine e arriva in tavola sottoforma di grissini, croccanti panini caldi, cialde, pizze, biscotti e gelato. Ed è proprio questo lintento di Oro giallo. Prendervi per mano e farvi scoprire quante cose, diverse dalla polenta intesa in senso classico, si possono fare con la farina di mais. Anche - o forse soprattutto - sedurre.

Scopri Oro giallo. Farina di mais: dalla polenta al gelato di Negri, Francesca: spedizione gratuita per i clienti Prime e per ordini a partire da 29€ spediti da Amazon. Oro giallo. Farina di mais: dalla polenta al gelato è un libro di Francesca Negri pubblicato da Curcu & Genovese Ass. : acquista su IBS a 15.60€!

9.44 MB Taille du fichier
8889898593 ISBN
Libre PRIX
Oro giallo. Farina di mais: dalla polenta al gelato.pdf

Technik

PC et Mac

Lisez l'eBook immédiatement après l'avoir téléchargé via "Lire maintenant" dans votre navigateur ou avec le logiciel de lecture gratuit Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Pour tablettes et smartphones: notre application de lecture tolino gratuite

eBook Reader

Téléchargez l'eBook directement sur le lecteur dans la boutique www.itcmc-gentili.it ou transférez-le avec le logiciel gratuit Sony READER FOR PC / Mac ou Adobe Digital Editions.

Reader

Après la synchronisation automatique, ouvrez le livre électronique sur le lecteur ou transférez-le manuellement sur votre appareil tolino à l'aide du logiciel gratuit Adobe Digital Editions.

Notes actuelles

avatar
Sofya Voigtuh

Il mais coltivato in Cadore ha un colore rosso-arancio e dalla sua farina si ottiene una polenta di colore giallo intenso con punti scuri, morbida e dal sapore ... Per la bavarese di mais tostato In un mixer frullare il latte con il mais tostato, quindi ... Bavarese di mais tostato, biscotto di meliga, nuvola e gelato di polenta ... a pioggia la farina, cuocere per 20 minuti e stendere su fogli di carta da forno, ...

avatar
Mattio Müllers

Mais cereale senza glutine storia e ricette . Il mais è il cereale senza glutine più conosciuto, qui al Nord poi la polenta un tempo non mancava mai alla tavola di nonni e genitori.. Le nostre ricette tradizionali infatti spesso hanno come companatico la polenta. Il mais però non è solo polenta, scropriamolo insieme. La storia del mais. Il nome mais sembra derivi dalla parola mahiz. Il mais coltivato in Cadore ha un colore rosso-arancio e dalla sua farina si ottiene una polenta di colore giallo intenso con punti scuri, morbida e dal sapore caratteristico. Abbiamo chiamato la nostra farina “L’Oro di Tambar” per ricordare l’agricoltore ottantenne che ne ha conservato il seme con cura e dedizione per generazioni, a Laggio di Cadore in località Tambar, a 1000 m

avatar
Noels Schulzen

Della polenta abbiamo parlato più volte, un alimento che, in Veneto ed in Polesine, fa parte di una tradizione culinaria che si perde indietro nei secoli. Un alimento che, come pochi altri (pensiamo alla Carbonara o agli Arancini), caratterizza una regione o una città. E’, spesso, chiamata anche oro giallo, ma oggi vogliamo presentarvi una […] Mais cereale senza glutine storia e ricette . Il mais è il cereale senza glutine più conosciuto, qui al Nord poi la polenta un tempo non mancava mai alla tavola di nonni e genitori.. Le nostre ricette tradizionali infatti spesso hanno come companatico la polenta. Il mais però non è solo polenta, scropriamolo insieme. La storia del mais. Il nome mais sembra derivi dalla parola mahiz.

avatar
Jason Leghmann

Oro giallo: farina di mais: dalla polenta al gelato. Con le ricette di Gualtiero Marchesi Peter Brunel Vinicio Tenni. di Francesca. NEGRI | 1 gen. 2008. 3,0 su 5  ...

avatar
Jessica Kolhmann

La cucina del Polesine è decisamente una cucina povera. L’origine della polenta, nostro piatto tipico, è da ricercare addirittura in Mesopotamia ai tempi dei Sumeri! Per alcuni studiosi, invece, ha origini ancora più antiche. Comunque al tempo veniva preparata con un cereale diverso da quello che utilizziamo noi oggi, cioè il mais. La farina che se ne ricava, macinata a pietra, ha un colore bruno carico con presenza di fibre rosse, odore di cotto, sapore dolce, aroma intenso, amalgama granulosa e ruvida che ben si presta alla preparazione della tradizionale polenta bergamasca. Con la farina si preparano anche pasta, biscotti, torte, gelato; dalla granella intera e con la